Doppio tradimento a Nairobi

Posted on

A detta della moglie, la loro separazione, (stavano insieme da 25 anni) non era dovuta alla mancanza d’amore, ma dal fatto che la nuova compagna del marito, era una ragazza (25 anni) furba e intraprendente, gli aveva messo nella testa che la moglie lo tradiva. Lui in un momento di rabbia, e dopo aver visto delle foto della moglie compromettenti, l’ha lasciata e ha cominciato una storia con questa donna.

Le intenzioni della moglie erano chiare: voleva far analizzare le foto compromettenti per sbugiardare la donna e si voleva riprendere il marito. Aveva tentato di farlo ragionare da sola, ma essendo un uomo geloso e molto innamorato non le ha creduto.

Abbiamo lavorato su due fronti diversi. Il primo facendo analizzare la foto, il secondo, abbiamo duvuto seguire il marito in un viaggio d’affari perché moglie e figlia erano convinte che la compagna stesse continuando il suo rapporto con l’ex fidanzato africano, anzi per dirla tutta, secondo loro i due erano daccordo fin dall’inizio.

Il viaggio era in Kenia, a Nairobi, dove risiedeva l’ex fidanzato e dove il marito aveva conosciuto la compagna per motivi di lavoro. Lo so, la storia è un po’ complicata, e lo è stata anche per noi!

Decido che per non dare nell’occhio è meglio fingere di essere in vacanza con la mia fidanzata (che in realtà è una mia collaboratrice) e prenoto una stanza nello stesso hotel del cliente, fortunatamente era un abitué… ci sistemiamo in una stanza sullo stesso piano dei due, e la cosa risulta ottima per le indagini, e cominciamo il nostro lavoro… più che altro, in questo caso, è la mia collega che passa la giornata tra saloni di bellezza, saune e tutto ciò che si può immaginare in un hotel a 5 stelle per passare una giornata. In pretica, lui andava via tutto il giorno, lei si occupava il tempo rilassandosi.

Fin qui niente di strano… infatti dopo 4 giorni, la situazione non era cambiate… se non che, il quinto giorno si fa venire a prendere da un taxi che la porta in centro… noi avevamo una macchina a nolo e , nonostante il traffico infernale, siamo riusciti a starle dietro… improvvisamente però l’autista del taxi si ferma e lei scende al volo, non c’era posto per lasciare l’auto, quindi la mia collega è scesa ed è partita per l’inseguimento… la signora cammina per diverse strade entrando in zone abbastanza povere della città, per entrare in una piccola casa, ed uscirne poco dopo in compagnia dell’ex fidanzato… ovviamente scattiamo foto e video, e riusciamo anche a riprenderli mentre si scambiano un bacio furtivo e nel monento in cui lei da un pacchetto di banconote a lui…

A questo punto il nostro lavoro era finito, ma la moglie felicissima di come sono andate le cose, ci chiede di rimanere perchè lei ha intenzione di prendere il primo aereo disponibile “costi quel che costi” e vuole chiudere i conti con la donna che ha ingannato il marito.

Effettivamente ci mette un paio di giorni per arrivare, ma alla fine ce la fa, e con la figlia sotto braccio e le foto in mano affronta i due nella hall dell’albergo… il marito non sa più a chi credere, se non che arriva da Pisa la risposta che le foto erano banali fotomontaggi per i quali basta un semplicissimo programma del computer e un pò di dimestichezza su internet…

Diamo le notizie a chi di dovere e il marito liquida la compagna in un attimo e si ricongiunge con moglie e figlia…

Devo dire che questo caso ci ha toccato molto, vedere questa bella la famiglia riunita, che era stata divisa da inganni e bugie ci ha veramente emozionato… se non che il marito ha voluto invitarci a passare qualche giorno in più in hotel per ringraziarci di averlo “salvato” dalle grinfie di quella donna…